Ritorna l’appuntamento tanto atteso dai musicisti di ogni genere ed età, in occasione della quarta edizione del progetto Il Natale che vogliamo nel paese che sogniamo, promosso dall’associazione ‘a Strùmmula, in partenariato con il Comune di Carini e il Centro Commerciale Naturale. Una jam session che anche quest’anno offre l’occasione di valorizzare i luoghi del patrimonio culturale, trasformandoli in spazi di espressione artistica.

Poche le regole per partecipare alla serata che si terrà, sabato 2 gennaio a partire dalle 20:30, all’interno del Castello di Carini. Basta, infatti, portare uno strumento, mettersi in lista, ed essere pronti ad improvvisare e divertirsi. Una tradizione, nata negli anni venti del Novecento all’interno degli ambienti jazz, che ancora oggi offre l’opportunità agli artisti di conoscersi, sperimentare, e convertire in musica le parole chiave della vita associativa: partecipazione e cooperazione .

É possibile mettersi in lista scrivendo alla mail jamsessioncarini2015@gmail.com.